Calcio

Mister Scienza: “Avremmo potuto e dovuto chiudere la partita. Pareggio subito per un infortunio del portiere”

Il post-gara Matera-Monopoli è un misto di rabbia e incredulità per come sono andati ad incastrarsi determinate combinazioni che non hanno permesso ai biancoverdi di tornare dalla trasferta materana con un meritato successo. Al termine del posticipo serale della 24.ma giornata, in sintesi, l’opinione di Beppe Scienza resta incentrata su una condotta di gara più che buona. Specie per il secondo tempo, in cui i propri giocatori hanno avuto il merito di portarsi in vantaggio, ed il demerito di non essere stati cinici al punto tale da chiudere la partita anticipatamente “Peccato, perché potevamo chiudere la partita prima e, anche in caso di ‘infortunio’ del portiere, avremmo assorbito il gol in maniera nettamente diversa”. Rimane una buona prestazione, ma fa male rimanere a bocca asciutta, soprattutto quando si riescono a condurre determinate partite, specie per il (quasi) perfetto secondo tempo. “Abbiamo disputato una buona partita; sprecando anche diverse occasioni. Alla fine siamo stati punito dalla sfortuna. Ripeto, potevamo e dovevamo chiudere la gara prima. La squadra sta dimostrando di aver cambiato atteggiamento, perché se la gioca contro ogni avversario, senza timori”. Il gabbiano ora, guarda avanti con sempre maggior fiducia. Le prossime due gare interne consecutive sono altrettante gare da non fallire, specie se si tratta di un sentitissimo derby (Fidelis Andria), sia se che tratti di incontrare una big del girone (Catania). L’impressione generale è che il Monopoli del nuovo corso targato mister Scienza possa provare a giocarsela ad armi pari, senza temere la forza dell’avversario, consapevole del proprio potenziale.

Commenti



Sport361, lo sport a 360 gradi + 1. E' un canale di Lifestyleblog.it

Privacy Policy

Privacy Policy

Facebook

To Top