Calcio

Calciomercato/Monopoli: gli ultimi scenari percorribili

La comitiva, dopo l’allenamento mattutino della giornata di sabato, ha tenuto un test amichevole contro la formazione locale che partecipa al torneo “D. Berretti”. L’incontro si è chiuso sul 3-0 per i ragazzi allenati da mister Scienza – a rete con una doppietta Cappiello, con ultimo sigillo di Mavretic . Nel frattempo, prima che martedì prossimo riprenda il programma d’allenamento, continuano a tenere banco tutte le notizie relative alle contrattazioni di calciomercato. Per facilitare la lettura del quadro d’insieme proviamo a dividere ruolo per ruolo tutte i principali scenari.

PORTIERI – Bardini è stato scelto quale primo guardiano della porta biancoverde. Per cui, la permanenza di Bifulco non del tutto certa. Se, il 35enne pescarese non prenda di buon grado l’idea di fare da vice all’under toscano, molto probabilmente penserà a una nuova sistemazione. Il ruolo del terzo è ampiamente garantito ora da Convertini ora da Gallitelli – Figliola resterà in prestito sino a fine stagione alla Fulgor Molfetta, dove sta facendo benone. In caso di partenza di Bifulco, saltata l’eventualità di arrivare a Falcone (la Samp lo ha piazzato al Gavorrano dopo le scarse fortune nell’esperienza col Bassano), un nome su cui l’infaticabile diesse Pelliccioni potrebbe lavorare sarebbero Costa classe ’96 del Gubbio, ma di proprietà Inter. Non escluse altre piste.

DIFESA – La recente partenza del centrale Ricci alla Carrarese, unita alla conferma con prolungamento di Mattia Bei, non esclude l’arrivo di un nuovo centrale. Pier Barrios resta in stand-bye per motivi legati all’acquisizione della nazionalità italiana. Il 27enne argentino avete avi nativi delle Marche interessa fortemente al gabbiano. L’ostacolo, non indifferente, è del tutto legato alle eventuali lungaggini burocratiche. Le alternative principali rispondo al nome dell’ex mantovano Cristini del Cuneo, di Marino della Ternana, oltre a  Matteo Gentili del Forte Cerqueta. Alle conferme di, Tafa, Ferrara, Bacchetti, Mercadante, Longo, vi si aggiungerà quasi certamente quella del laterale Lobosco. La “pazza” idea di un ritorno di Giovanni Pinto con la formula del prestito non è poi un’idea del tutto campata in aria. La pista sarebbe percorribile, e per tale eventualità verrebbe sacrificato uno tra quelli aventi medesime caratteristiche. Già piazzato anche il giovane senegalese Diomande Ismael come già riportato su queste pagine durante la scorsa settimana. Restano da trovare opportune collocazioni a pedine ritenute esuberi, Lanzolla e De Vito.

CENTROCAMPO – Difficilmente si interverrà nello specifico reparto. Questo, non certo per mancanza di eventuali finanze e/o proposte di scambi, ma per esigenze essenzialmente tecniche. Non ci sarà rivoluzione per cui, con tutti gli effettivi potenzialmente confermabili. Malgrado ciò, sondaggi su qualche nome continuano a essere fatti, due su tutti: Guglielmelli del Prato e Zammarini del Pisa ma ugualmente di proprietà Prato. In uscita unico indiziato resta Urban Zìbert che verosimilmente tornerebbe alla Juve Stabia.

ATTACCO – Genchi e Sarao sono stati tolti dal mercato come ampiamente anticipato. Il giovane Souare ha fatto rientro alla casa madre l’Inter; Di Cosola si è trasferito a titolo temporaneo al Nardò. Tra le eventuali uscite si monitorano con attenzione le posizioni dell’altrettanto under Cappiello (non è però esclusa la permanenza) e soprattutto quella dell’esperto Paolucci. L’ormai ex capitano biancoverde è sul punto di rescindere. Inevitabile che in entrata possano giungere forze fresche  – 2 o 3, di cui almeno un paio di under italiani da valorizzare. I nomi in tal proposito si sprecano: Germinale del Fano resta un sogno. La punta forgiata anni fa nelle giovanili dell’Inter colmerebbe in tutto e per tutto la partenza di Paolucci. Ma, lo stipendio della punta trevigiana non è tra quelle che mal si sposerebbero col monte-ingaggi. Più percorribili altre iposei. Per restare nel discorso over, pista percorribile è quelal relativa al ’92 Tommaso Ceccarelli del Prato. Mentre, quella sul portoghese Diogo Tavares della Sicula Leonzio è stata prontamente esclusa a priori dall’enturage biancoverde – il club di Lentini avrebbe chiesto Genchi previo discreto conguaglio a favore dei pugliesi. I maggiori nomi caldi tra gli under restano sempre quelli di Emmausso, Salvemini, oltre a un possibile ritorno di fiamma di D’Auria, tutt’ora nelle fila della Juve Stabia.

Commenti

Sport361, lo sport a 360 gradi + 1. E' un canale di Lifestyleblog.it

Privacy Policy

Privacy Policy

Facebook

To Top