Calcio

Monopoli-Racing Fondi 1-0: le pagelle

I biancoverdi tornano a gustare una vittoria dopo due mesi. Lo fanno alle spese del Racing Fondi battuto anche nella gara d’andata e sempre col medesimo marcatore: Beppe Genchi. Pochissime insufficienze in casa Monopoli, anzi, solamente una. Sounas: uomo ovunque. Il neo tecnico Scienza rivoluziona in parte la squadra, inventandosi Ricci play basso. Deludono diversi effettivi della squadra ospite allenata da Mattei, specie con un Corvia molto scostante e in ombra per lunghi tratti di gara. Monopoli bravo a non far ripartire i laziali in contropiede – seppur, gli ospiti, senza veri fulmini di guerra.

MONOPOLI:

Bardini 6.5 Una-tantum, un mezzo voto a mo’ di bonus ci può stare. Ci può stare perché, è apparso attento per l’intero arco di gara. Ha sventato nella ripresa una velenosa conclusione di Corvia che, se letta in maniera non ottimale poteva costare la capitolazione.

Ferrara 6.5 Buona prova del difensore di San Ferdinando, autore anche di diversi sganciamenti in avanti. Brividi per Elezaj su una sua inzuccata nel 1’ tempo.

Bacchetti 6.5 Ha dato sicurezza a tutto il reparto. Sta pian piano ritornando su livelli ottimali. Tenere a bada (idem per tutti gli altri compagni di reparto) gente come Corvia, De Sousa e Lazzari, non era compito semplicissimo.

Mercadante 6 Pulito e attento. Poco appariscente negli sganciamenti, tipo come quando a inizio stagione aveva licenza di fare. Disposizioni nuove?

Rota 6.5 Per lunghi tratti è apparso il motorino perpetuo dei bei tempi. La cura Scienza potrebbe ridargli il dono della costanza. Suo l’assist che porta all’azione del rigore.

Ricci 6.5 Il metronomo che non ti aspetti. Il difensore toscano non batte ciglio, e veste i panni del vice Scoppa con nonchalance.

Zampa 6.5 Mister Scienza l’ha già avuto alle sue dipendenze ai tempi del Feralpisalò. Al di la della giudiziosa prestazione odierna, il centrocampista di Frascati potrebbe diventare uno dei punti fermi del gabbiano.  

Donnarumma 6.5 Facile sbagliare ogni tanto nella moltitudine di azioni intraprese. Voto più che meritato per intensità. Mette in mezzo all’area avversaria molti palloni, alcuni pericolosi, ma non ben sfruttati dagli offensivi per l’occasione.

Sounas 7.5 Non è un’esagerazione il suo voto. Ellenico onnipresente sia se si trattava di scodellare in the box palle inattive in quantità industriali, sia per alcuni assist precisi. Chiediamo ai dirigenti di blindarlo, almeno fino a fine stagione ..non si sa mai.

Mavretic 6.5 Nei primi 20-25 minuti di gioco è entrato in moltissimi contesti offensivi. Ha lasciato il terreno di gioco anzitempo perché non ha nelle gambe il ritmo dei novanta minuti.

Sarao 5 Davvero una giornataccia per lui. Ci prova col cambio di scarpini, ma evidentemente le congiunture erano di ben altra natura; forse per qualche sirena di mercato?

(55’ Genchi 6.5 Ci mette la firma così come fu nella gara d’andata. Prima del tiro dal dischetto ci aveva provato più volte, ma con alterne fortune. Ora che si è risbloccato proviamo a divertirci di più.

(55’ Paolucci 6.5 Riduttivo dire solo che l’attaccante marchigiano si è procurato il rigore del match point. Infatti, l’ex Juve e Siena ha inspessito il reparto insieme a Genchi, mettendo maggior apprensione alla difesa fondana).

(81’ Lobosco sv Un quarto d’ora circa di gloria anche per l’esterno mancino lucano).

(91’ Longo sv Ultimo scampolo di gara per il laterale di Fiesole).

Mister  Scienza 6.5 Mettiamo da subito le cose in chiaro: in panchina il gabbiano non ha ingaggiato un mago o un illusionista, ma un serio professionista. Abile a vedere in Ricci doti prossime al play basso che potesse surrogare l’assenza di Scoppa. Né Russo, né Zibert (evidentemente) davano al tecnico di Domodossola le giuste garanzie. La sua vera mano sui correttivi di gioco li potremo giudicare solo più avanti. Al momento, l’impressione che deduciamo, è che la strada della salvezza non dovrebbe diventare complicata; ma ci sarà ugualmente da lavorare molto.

RACING FONDI: Elezaj 6.5; Galasso 6, Ghinassi 5.5, Vastola 6, Paparusso 6 (90’ Matropietro sv); De Martino 6.5, Quaini 5.5 (80’ Vasco sv), Ricciardi 6 (69’ Pompei 5.5); Nolè 5.5 (1’st Corticchia 5.5); Corvia 5.5, De Sousa 5.5 (69’ Lazzari 5.5). Mister  Mattei 6 La formazione rossoblu ha peccato nelle ripartenze – abbastanza fiacche, ma non solo per propri limiti. Ha dato troppe responsabilità ha un uomo come Corvia che, quando in giornata sa far male nei confronti di qualsiasi difesa. Ma, evidentemente un po’ sottotono. Non ha voluto correggere il tiro, continuando con lo stesso modus operandi per tutta la gara. Certo, inventarsi qualcosa dopo aver subito il gol al minuto 89′ non è cosa facile. Il fondi ha nelle sue corde la possibilità di evitare i playout, specie attraverso le gare casalinghe, evidentemente.

Commenti

Sport361, lo sport a 360 gradi + 1. E' un canale di Lifestyleblog.it

Privacy Policy

Privacy Policy

Facebook

To Top