Calcio

FLASH/Cosenza-Monopoli 2-0

Sintesi I tempo

Al 10’, Corsi metteva la sfera in piena area per l’accorrente Mendicino che in estirata mandava la sfera sull’esterno della rete; un po’ in ritardo nell’uscita Bardini per l’occasione. Al 12’, sfiorava il vantaggio il Cosenza con D’Orazio, il quale spediva di non molto fuori. Il Monopoli replicava poco dopo con una conclusione velenosa di Genchi neutralizzata a terra da Saracco. Al 27’, ancora gli ospiti in avanti, con tiro dalla distanza di Sarao; l’estremo difensore di casa parava in due tempi. Al 32’, inserimento di Sounas con il portiere Saracco che si rifugiava in angolo. Al minuto 40’, un’evidente fallo di braccio quasi dal limite dell’area dei padroni di casa su deviazione di Genchi non veniva ravvisato dall’arbitro. Al 43’, padroni di casa in contropiede, con Calamai che cincischiava entrando in area favorendo l’intervento dei difensori ospiti. Non c’è nessun minuto di recupero, per cui tutti negli spogliatoi al termine di una prima frazione di gioco abbastanza vivace, seppur non particolarmente avvincente.

Sintesi II tempo

La ripresa s’avviava con gli stessi effettivi in campo. Al 6’, doppia conclusione in area cosentina: la prima di Bei veniva ribattuta dalla schiena di un difensore calabrese, e subito dopo Sounas faceva partire un gran tiro dal limite che terminava di poco fuori sulla sinistra della porta difesa da Saracco. All’11’, s’involava Sarao che veniva però anticipato dall’uscita del portiere. Un minuto più tardi sugli sviluppi di un corner, un seguente colpo di testa di Dermaku creava un po’ di scompiglio in area biancoverde, ma nulla di così trascendentale. Ancora Cosenza al minuto 13’, quando Calamai con un velenoso tiro in diagonale impegnava seriamente il portiere ospite che riusciva ad opporsi. Al quarto d’ora, un preciso cross di D’Orazio dalla sinistra giungeva sulla testa dell’accorrente Tutino, il quale non falliva superando Bardini; 1-0. Al 23’, Scoppa commetteva un fallo all’apparenza di non grave entità, ma a giudizio dell’arbitro era passivo di giallo; espulso l’argentino per somma d’ammonizioni, lasciando i suoi irrimediabilmente in dieci. Al 32’, sugli sviluppi di una mischia in area calabrese un presunto fallo di mano fa gridare al rigore; ma per l’arbitro è solo calcio d’angolo su una successiva ribattuta. Al 43’, una difettosa respinta di Bardini innescava Bruccini che dalla lunga distanza con un pallonetto metteva la palla nel sacco; 2-0. Al 45’, un cross dalla sinistra giungeva dalle parti di Genchi che però veniva anticipato di testa da un avversario. Al 49′, Bardini sventava la possibile tripleta su gran tiro di Tutino. Il match terminava dopo 5 minuti di recupero. Per i biancoverdi si materializzava il settimo stop nelle ultime otto gare disputate.

Tabellino

COSENZA-MONOPOLI 2-0 (pt 0-0) – Reti: 60’ Tutino, 88’ Bruccini.

COSENZA (3-5-2): Saracco; Idda, Dermaku, Pascali (79’ Pasqualoni), Corsi, Calamai (79’ Trovato), Palmiero (65’ Loviso), Statella, D’Orazio, Mendicino, Baclet (53’ Tutino). All. Braglia. A disposizione-non entrati: Perina; Boniotti, Collocolo, Liguori.  MONOPOLI (3-5-2): Bardini; Tafa (72’ Souare), Ricci, Mercadante, Bei (62’ Rota), Zampa (72’ Zibert), Scoppa, Sounas, Donnarumma, Genchi, Sarao (78’ Paolucci). All.: Tangorra. A disposizione-non entrati: Bifulco, Gallitelli; Lobosco, Mavretic, Lanzolla, Russo, Ferrara, Bacchetti.

Arbitro: Lorenzo Maggioni della sezione di Lecco; assistenti, D’Apice e Somma di Castellammare di Stabia. NOTE – Ammoniti: Zampa, (M); Pascali (C). Espulso: Scoppa per somma di ammonizioni al 23’ della ripresa. Angoli: 5-4. Recupero: 0’/5’. Terreno di gioco non in perfette condizioni. Spettatori poco più di 1800 – circa una 40ina quelli di fede biancoverde.

Commenti

Sport361, lo sport a 360 gradi + 1. E' un canale di Lifestyleblog.it

Privacy Policy

Privacy Policy

Facebook

To Top