Calcio

Monopoli, ti presento la Juve Stabia: prossima avversaria

Alla sua quarta stagione consecutiva in Serie C (la 35.ma complessiva in un campionato di terzo livello), la SS Juve Stabia (foto: Luigi Penna/ssjuvestabia.it), vanta nella sua storia, 4 partecipazioni in un campionato Cadetto. Presidente dal 2016 è Franco Manniello, imprenditore ed ex politico stabiese 62enne. Occupa l’undicesima posizione in classifica con 17 punti all’attivo – disputando in tutto otto gare in trasferta e sei in casa – 4 vittorie, 5 pareggi, a fronte di 5 sconfitte; 7 punti provengono dagli impegni interni, 10, invece, dalle trasferte – score reti fatte/subite di 15-16, delle cui 7-8 nelle gare fuori casa. Il dettaglio del cammino nelle gare in trasferta: 3-3 ad Andria, 0-0 a Catanzaro, vittoria 1-2 a Pagani, sconfitta 1-0 a Bisceglie, 0-0 contro la Sicula Leonzio, vittoria 1-2 contro l’Akragas, 1-1 a Matera, oltre alla recente sconfitta per 1-0 di Cosenza. Maggior realizzatore è Daniele Papoli con 5 centri. Dall’attuale stagione, è allenata dal duo Fabio Caserta-Ciro Ferrara II.

Movimenti di mercato estivo delle Vespe                                                                                                                                                         

ARRIVI: portieri – Branduani proveniente dalla Spal, Zanotti in prestito dall’Atalanta, il ’97 Polverino dalla Sicula Leonzio; difensori – Redolfi in prestito dall’Atalanta (la scorsa stagione nella Cremonese), il ’95 Bachini dal Tuttocuoio, il ’97 Boccardi dalla Fiorentina (lo scorso anno nell’Imolese), Crialese in prestito dalla Pro Vercelli, il ’95 Dentice dal Siracusa, Nava in prestito dall’Atalanta (lo scorso anno a metà tra Catania e Alessandria); centrocampisti – il classe ’97 Calò dalla Sampdoria (lo scorso anno al Pontedera), il ’98 Awua in prestito dallo Spezia, Capece dal Cosenza, Luigi Viola dalla Vibonese, il brasiliano ’97 Strefezza in prestito dalla Spal, oltre allo svincolato ’99 Zarcone (lo scorso allo alla Sancataldese); attaccanti – il ’96 Gianluca D’Auria dal Monopoli, Canotto dal Trapani, il sammarinese ’97 Berardi in prestito dal Torino, il classe ’96 Costantini in prestito dalla Spal, Simeri in prestito dal Novara (lo scorso anno alla Caratese).

CONFERME: portieri – il classe ’95 Alessandro Bacci, il ’97 Emanuele Polverino (dalla formazione Berretti); difensori – Nicholas Allievi, l’esperto italo-argentino Morero, il gambiano ’98 Omar Gaye, centrocampisti – il camerunense Kelvin Matute, il ’96 Alessandro Mastalli; attaccanti – Francesco Lisi, Daniele Paponi.

PARTENZE: portieri – Capuano al S. Donato Tavarnelle per fine prestito, Mascolo all’Ercolanese per fine prestito, il rumeno Berci al Perugia, Russo al Venezia, Tabaglio al Castelvetro per fine prestito; difensori – Liotti alla Feralpisalò per fine prestito, Piacente al Cavenago per fine prestito (successivamente alla Turris), Calvanese alla Frattese per fine prestito (successivamente al Rende), Ripa al Catania, Cancellotti al Brescia, il bulgaro Atanasov alla Viterbese, il francese Giron per fine prestito all’Avellino (successivamente al Bisceglie), Camigliano all’Udinese per fine prestito (successivamente al Cittadella), oltre allo svincolato Liviero; centrocampisti – Urban Zibert per fine prestito al Bassano (successivamente al Monopoli), il ghanese Osei per fine prestito alla Pro Vercelli (successivamente svincolato), Izzillo al Pisa, Salvi al Bassano, Gianluca Esposito in prestito alla Sicula Leonzio, Capodaglio al Feralpisalò, Manuel Manari all’Ascoli per fine prestito; attaccanti – Sandomenico alla Viterbese per fine prestito (successivamente al Siracusa), Montalto alla Ternana, Cutolo all’Arezzo, Marotta alla Casertana, il senegalese Kanoute al Benevento per fine prestito, oltre allo svincolato Rosafio (successivamente accordatosi con il Messina).

Precedenti storici                                                                                                                                                                                                      Quello di sabato prossimo sarà l’ottavo confronto tra le due contendenti in partite disputate al “Vito Simone Veneziani”. Il bilancio vede in vantaggio il Monopoli, che ha prevalso in tre occasioni (1979/80, 2009/10, 2015/16), pareggiato altrettante volte (1976/77, 1980/81), con le Vespe vesuviane che hanno prevalso nell’unica occasione la scorsa stagione.                                                                                                                    Il dettaglio di tutti i precedenti:1976/77 – campionato di Serie D, 1-1 datato maggio 1977; 1979/80 – campionato di Serie C2, 2-1 per il Gabbiano il 7 ottobre 1979; 1980/81 – campionato Serie C2 1-1 del 21 dicembre 1980; 1992/93 – campionato di Serie C2 girone 1-1 datato 4 ottobre 1992; 2009/10 – campionato Legapro II Divisione 3-2 datato 30 agosto 2009 (i biancoverdi batterono i titolatissimi gialloblu: vespe in vantaggio al 18’ del primo tempo con Peluso, pareggio del Monopoli con Balistreri, e dopo altri dieci minuti nuovo vantaggio ospite con Vicentin; nella ripresa, i padroni di casa in due minuti (8’ e 10’) prima raggiunsero il pari con Lacarra, e poi realizzano la rete della vittoria con Giovanni Lisi. Il 30 aprile 2016 quaterna del Monopoli, con reti di Pinto, Di Mariano, Esposito, Viola. L’11 settembre 2016, 0-1 unica vittoria dei gialloblu che porta la firma di Del Sante.

Le Vespe sono reduci da tre sconfitte consecutive, tutte col medesimo risultato di 1-0 (nella trasferta di Cosenza, e in occasione dell’ultimo gara interna con il Catania, nonché nel derby di Pagani di Coppa Italia, gara disputata martedì scorso). Questo il 4-3-3 in occasione dell’ultima sconfitta interna: Branduani; Nava (76’ Dentice), Morero, Bachini, Crialese; Viola (82’ Matute), Capece (76’ Calò), Mastalli; Canotto (76’ Berardi), Strefezza (68’ Simeri), Lisi.                                                                                                                                                                  Ex della gara saranno, D’Aura e Viola da una parte, Bacchetti e Zibert dall’altra.

Commenti

Sport361, lo sport a 360 gradi + 1. E' un canale di Lifestyleblog.it

Privacy Policy

Privacy Policy

Facebook

To Top