Calcio

Serie C/girone C: anteprima 11^ giornata

Undicesimo appuntamento stagionale che s’annuncia interessante ed insieme molto avvincente. Chi potrebbe provare l’ulteriore allungo sulle seconde è proprio l’attuale capolista Lecce impegnato sul terreno del ‘Via del Mare’. Impegni esterni per Monopoli e Catania; mentre il Matera, dopo lo stop interno coi giallorossi osserverà il turno di riposo. Sicula Leonzio-Akragas è l’unico derby regionale in programma.

FUORI I SECONDI

Monopoli e Catania, appaiati in seconda posizione, se la vedranno in gare esterne. Il compito più arduo sulla carta spetterebbe agli etnei che saranno di scena al ‘Granillo’ di Reggio Calabria. Mentre, il Monopoli se la vedrà in Campania contro la Paganese. In linea teorica, -come su accennato- chi potrebbe avvantaggiarsi è il Lecce. I salentini proveranno a non ripetere il mezzo passo falso interno compiuto contro l’Akragas, e nel posticipo del lunedì riceveranno il Cosenza dell’ex Piero Braglia, squadra calabrese annunciata in ripresa.

TROPPO PROVINCIALE

Non ancora del tutto intercalato nella cruda realtà della Serie C, il Trapani di Alessandro Calori continua a non ingranare. Emblematica è la rimonta subita al ‘Provinciale’ lunedì scorso dal Catanzaro, quando, avanti di tre goal alla mezz’ora del primo tempo sembrava aver messo un’ipoteca sulla vittoria. Beffarde, invece, sono giunte poi le reti dei silani che hanno sfiorato anche il colpaccio, con uno sterile assalto finale dei padroni di casa.

Il difficile sta proprio quando si è chiamati a confermarsi. Il Rende, intanto, si toglie l’ennesima soddisfazione e, non senza quel pizzico di buona sorte necessaria s’affaccia nei quartieri medio alti. Interessante l’incrocio a cui è messo di fronte sabato, proprio contro la Juve Stabia che pare aver trovato un altrettanto bivio giusto per rilanciare le proprie quotazioni.

LA MOLE DI ANTONELLO

Là dove ‘Antonello’ sta per Mattei allenatore del Fondi. Sono bastati due successi in sequenza per far dimenticare il pessimo avvio di campionato, legato anche alla sfortunata gestione Giannini. Il Racing, ripresa la fiducia, si gode la ritrovata tranquillità avvalorata da molta sostanza. In attesa che possa accordarsi col club laziale Corvia (ex punta di Lecce, Siena ed Empoli), i pontini provano ad inanellare la terza perla di fila contro un’involuta Casertana. Là dove ‘Antonello’ sta anche per Toni Markic, centrale del Bisceglie. Provarci ancora per non farsi risucchiare nei gironi danteschi prossimi al purgatorio. I nerazzurro-stellati sono, per cui, chiamati a tirar fuori contro il forte Trapani una prova maiuscola tipo quelle d’inizio stagione. Se pensiamo che i granata lo scorso anno se la giocavano con Verona e Benevento, e i pugliesi con Ciampino e Rionero un qualche brivido ci starebbe pure lungo la schiena.

VADO AL MASSIMO

Non sarà derby sul campo, ma lo sarà per via dei nomi di battesimo. Massimiliano Tangorra e Massimiliano Favo, rispettivamente mister di Monopoli e Paganese, stanno attraversando situazioni alquanto differenti. La sorpresa biancoverde che ormai è certezza assoluta incontra l’incognita azzurro-stellata. La classifica andrebbe quasi sempre ignorata quando si tratta di mettere sul campo sudore, tecnica e competenze. La classifica non la si può certo trascurare per chi, invece, si trova già quasi con l’acqua alla gola e che deve trarre il massimo -per l’appunto- da una squadra rivoltata praticamente come un calzino in sede di calciomercato.

Il programma in sintesi

Paganese-Monopoli, Sicula Leonzio-Akragas, Siracusa-Virtus Francavilla (ore 14:30); Bisceglie-Trapani (ore 16:30); Catanzaro-Fidelis Andria, Juve Stabia-Rende (ore 18:30); Racing Fondi-Casertana, Reggina-Catania (ore 20:30); Lecce-Cosenza (lunedì 30 ottobre, ore 20:45). Riposa: Matera.

La classifica

LECCE 23; MONOPOLI e CATANIA 19; SIRACUSA 17; MATERA 16; TRAPANI e VIRTUS FRANCAVILLA 15; RENDE 14; REGGINA 13; JUVE STABIA e BISCEGLIE 12; CATANZARO* 11; AKRAGAS e SICULA LEONZIO* 9; RACING FONDI e COSENZA 8; CASERTANA e PAGANESE 7; FIDELIS ANDRIA 6.

Matera 1 punto di penalizzazione / (*) Sicula Leonzio e Catanzaro una gara in meno.

Speciale marcatori

7 reti: Genchi (MON/2 rig); 5 reti: Caturano (LEC/1 rig), Di Piazza (LEC), Saraniti (VFR/1 rig); 4 reti: Alfageme (CAS), Paponi (JST/1 rig); 3 reti: Casoli (MAT), Catania (SIR/2 rig), Cunzi (CTZ), Murano (TRA/1 rig), Sarao (MON), Talamo (PAG), Scardina (SIR). Altri marcatori/MONOPOLI: Mercadante 2 reti; Paolucci, Scoppa e Sounas 1 rete.

Commenti

Sport361, lo sport a 360 gradi + 1. E' un canale di Lifestyleblog.it

Privacy Policy

Privacy Policy

Facebook

To Top