Futsal

Ko interno per il Futsal Cisternino

In un PalaWojtyla da brividi, la Block Stem Cisternino incappa nella prima sconfitta stagionale, perdendo per 1-5 contro l’Acqua e Sapone che disputa una gara per larghi tratti perfetta. Una sconfitta che non macchia il duro ed ottimo lavoro svolto sin qui dalla compagine giallorossa che, per quanto sonoro e pesante sia il punteggio, ha avuto le proprie occasioni, soprattutto nella prima frazione di gara e poco prima del goal dell’1-3 siglato Lima, arrivato nel momento migliore della formazione pugliese.
Di contro, una prova eccellente dei ragazzi di mister Ricci, abili nel mettere la gara sul binario giusto, trovando la prima rete, e che rete, dopo 55’’, con un bolide al volo di Bertoni, che si infila dritto sotto al sette.
Rotazione ampia, intensità, ritmo e una meravigliosa qualità di palleggio, permette all’Acqua e Sapone di sbancare il PalaWojtyla di Martina Franca, di balzare a sei punti in classifica e superare il Cisternino, fermo a 4.
Nel prossimo incontro, De Matos e soci incontreranno l’Eboli, protagonista del Monday night di domani contro il Napoli.

La partita – Due defezioni importanti per entrambi gli allenatori: Basile rinuncia a Fabinho, per un problema all’adduttore, mentre Ricci a Lukaian, ai loro posti da una parte Eduardo, dall’altra Osvaldo.
A partire con l’acceleratore premuto al massimo, è la compagine abruzzese, che trova subito la prima gioia con il goal da standing ovation di Bertoni.
Il Cisternino accusa il colpo e non riesce a reagire, subendo anche il secondo goal, dopo una sbavatura difensiva, dai piedi di Jonas.
La reazione arriva poco dopo la metà del primo tempo, Eduardo cattura un pallone a centrocampo e ribalta l’azione da difensiva a offensiva, trovando Paulinho libero, che con il proprio destro riapre il match.
E’ il momento migliore dei ragazzi di Basile, che al 14’ subiscono una doccia gelata, con un altro goal, questa volta di Lima, sempre dopo calcio piazzato.
Nel secondo tempo il Cisternino non sembra poter infastidire il possesso biancazzurro e De Olivera mette il punto esclamativo sull’incontro, sfruttando il lancio col contagocce di Bertoni, direttamente dalla difesa.
Il Cisternino prova a graffiare con il portiere di movimento, ma è ancora Jonas a trovare la gioia, l’ultima, della partita.
1-5 il finale, assolutamente meritato per l’Acqua e Sapone. Pubblico nonostante tutto divertito e mai domo, che spettacolo.

Postpartita – Al termine della gara, parola al tecnico Piero Basile: “Abbiamo subito il colpo del goal a freddo, poi siamo riusciti a rientrare in partita, ma abbiamo preso il terzo goal che non era assolutamente da prendere e con queste squadre prendere l’1-3 in quel momento diventa difficile ribaltare la gara. Goal ingenuo, da palla inattiva. A livello offensivo abbiamo creato molto, abbiamo sbagliato due occasioni nitide e non dobbiamo pensare alle assenze, non dobbiamo più commettere ingenuità però. Se concedi, diventa difficile con loro. Eboli? Arriviamo con 4 punti dopo tre gare difficilissime. Adesso è il momento di dimostrare che campionato vogliamo fare. Siamo curiosi di testarci anche con le altre squadre più alla nostra portata. Pubblico? Incredibili, davvero. Questa gente ci carica e ci spinge nei momenti difficili”.
Parola, successivamente a Luca Leggiero: “Non direi prova opaca, perché abbiamo preso goal evitabili, due goal dopo due palloni persi ingenuamente e due goal su palle inattive. Non dobbiamo commettere più questi errori se vogliamo ambire a qualcosa in più. Eboli? Difficilissima, palazzetto pieno e caldo. Altra gara durissima. Pubblico? Mi dispiace non aver dato una gioia a questi tifosi meravigliosi. Coreografia da brividi,

Commenti

Sport361, lo sport a 360 gradi + 1. E' un canale di Lifestyleblog.it

Privacy Policy

Privacy Policy

Facebook

To Top