Calcio

Serie C/girone C: il rewind della 5^ giornata

– Le prime tre provano a fare la voce grossa. I loro successi ottenuti in maniera una differente dalle altre, hanno un alto valore se si considera che sono state (quasi) tutte ottenute contro dirette rivali –

La squadra capolista solitaria Monopoli consolida il primato superando il coriaceo Matera. Lucani spreconi, puniti anche per troppa presunzione. Il Lecce di slancio al ‘Ceravolo’ di Catanzaro: di Lepore, Torromino e Francesco Cosenza gli acuti salentini; di Lukanovic nel recupero l’inutile gol dei calabresi. Promettente la prima di mister Liverani. Il Catania regola in extremis l’Andria con un rigore calciato da Lodi. Nella giornata in cui si sono registrati la bellezza di otto successi (5 da squadre cosiddette corsare), di particolare rilievo quello ottenuto a Caserta dall’Akragas di mister Rigoli. Anche la Virtus Francavilla torna dalla sua trasferta con un pieno di punti (è bastata una rete di Saraniti alla mezz’ora). La Juve Stabia torna a respirare, dopo aver espugnato il terreno del ‘Torre’ di Pagani in un derby che non ha deluso le attese. Anche la Reggina fa sua la lunga trasferta in terra di Pontinia. L’acuto di Marino fa sprofondare sempre più i laziali. Pirotecnico match al ‘De Simone’: il Siracusa supera in rimonta il Cosenza. Calabresi sempre più in crisi d’identità, oltre che tecnica Infine, la Sicula Leonzio strappa un prezioso pareggio a Bisceglie: vantaggio nerazzurro dello sloveno Dedic, e pareggio di Diogo Tavares verso il finale.

DIAMO UN PO’ DI NUMERI

87, come il minuto di gioco nel cui l’Andria ha visto svanire dal dischetto il sogno di uscire imbattuta dal ‘Massimino’.

41, come il dato anagrafico dell’età del neo mister del Lecce Fabio Liverani. Fortunato il suo esordio in occasione dell’importante successo ottenuto a Catanzaro.

21, come le realizzazioni totali in questo quinto appuntamento stagionale di campionato: leggermente più prolifiche, per l’occasione, le formazioni impegnate fuori casa, le cui hanno messo a segno undici goal nel computo totale.

18, come il numero di maglia del granatiene biancoverde Sarao. Un po’ come voler rievocare quel curioso 1+8 (che fa 9 in luogo di numero per antonomasia del centravanti) indossato da Zamorano ai tempi dell’Inter.

8, come le otto vittorie su nove nella vibrante giornata di campionato; dato che eguaglia quello registrato in occasione della seconda giornata – parzialmente rivedibile se consideriamo che una gara fu rinviata.

5, come il lustro di anni in cui il Gabbiano non riusciva a spuntarla sul Matera (la penultima volta fu nella stagione 2012-2013).

2, come il numero di cambi sulle panchine del raggruppamento. Al momento, Gianni e Rizzo hanno dovuto masticare amaro per aver abbandonato le proprie panchine, ad appannaggio, il primo del suo ex vice Mattei, il secondo da Liverani. Il dato “2” rischia in queste ultime ore di essere ritoccato, visto che la crisi tecnica cosentina non sembra acuirsi. Verrà sollevato dall’incarico anche Fontana?

1, come primo posto. “Carpe diem” direbbero i latini; a Monopoli si godono il momento, sperando che non sia solo un fuoco di paglia.

Riepilogo risultati 5^ giornata

BISCEGLIE-SICULA LEONZIO 1-1, CASERTANA-AKRAGAS 0-1, RACING FONDI-REGGINA 0-1, SIRACUSA-COSENZA 4-2; CATANIA-FIDELIS ANDRIA 1-0, CATANZARO-LECCE 1-3, MONOPOLI-MATERA 2-0, PAGANESE-JUVE STABIA 1-2 , RENDE-VIRTUS FRANCAVILLA 0-1. Ha riposato il TRAPANI.

La classifica

MONOPOLI 13; CATANIA e LECCE 10; SIRACUSA 9*; REGGINA 8; AKRAGAS, BISCEGLIE, CATANZARO, TRAPANI e VIRTUS FRANCAVILLA 7; RENDE 6; JUVE STABIA e SICULA LEONZIO 5; CASERTANA, MATERA e PAGANESE 4; FIDELIS ANDRIA* 3; COSENZA 2; RACING FONDI  1.

(*) Siracusa e Fidelis Andria una gara in meno, che sarà recuperata martedì 26 settembre alle ore 16:00. Matera 1 punto di penalizzazione.

Speciale marcatori

Con 4 reti: Genchi (MON); con 3 reti: Murano (TRA), Paponi (JST); con 2 reti: Alfageme (CAS), Barisic (AND), Cesaretti (PAG), Cunzi (CTZ), Di Piazza (LEC), Lodi e Russotto (CAT), Longo (AKR), Mercadante e Sarao (MON), Pagliarulo (TRA), Partipilo (BIS), Porcino e Sciamanna (REG), Sandomenico (SIR), Saraniti (VFR), Torromino (LEC). Altri marcatori/MONOPOLI: Scoppa con una rete.

La prossima – 6^ giornata (30 sett. 2017)

AKRAGAS-SIRACUSA, COSENZA-CATANIA, FIDELIS ANDRIA-MONOPOLI, JUVE STABIA-RACING FONDI, LECCE-BISCEGLIE, MATERA-PAGANESE, SICULA LEONZIO-CATANZARO, TRAPANI-CASERTANA, VIRTUS FRANCAVILLA-REGGINA. Riposa: RENDE.

Commenti

Sport361, lo sport a 360 gradi + 1. E' un canale di Lifestyleblog.it

Privacy Policy

Privacy Policy

Facebook

To Top