Futsal

Tre conferme in casa Cisternino

E’ il punto da cui ripartire, ed è assolutamente fuori discussione. Cainan De Matos è la prima grande conferma della nuova stagione, il primo grande nome su cui potrà contare il nuovo tecnico, Piero Basile, nella serie A futsal. Per lui quarto anno di fila in maglia giallorossa.
“Non ho mai avuto dubbi sulla mia permenanza a Cisternino – ha detto l’italobrasiliano di Tapera -. Sono arrivato quattro anni fa e dal primo giorno ho pensato che non sarei mai andato via, e così è stato e sarà. Sono innamorato di tutto qui, dall’aria, alla gente, ringrazio il giorno in cui ho accettato questa squadra. Non ho mai pensato fosse una tappa, sapevamo che saremmo arrivati prima o poi, insieme e mano nella mano, in serie A– ha continuato il laterale offensivo -. La serie A? Da piccolo sognavo di poter giocare in grandi palcoscenici, ci ho sempre creduto e adesso finalmente potrò dimostrare le mie potenzialità con gente di livello internazionale”.
Mattatore in C1, trascinatore in B, realizzatore in A2, Cainan De Matos è stato per quattro stagioni il capocannoniere della squadra, in qualunque categoria, e da oggi sarà anche il perno su cui costruire il futuro, certi di avere uno che in quanto a qualità è ormai da anni da serie A: “Lo scorso anno ho vissuto tanti alti, vincendo il campionato e giocando una parte di stagione veramente al top, ma anche qualche basso, saltando una fetta di campionato. Adesso ho ancor più fame degli altri anni. Ho voglia di spaccare tutto e di scrivere il mio nome ancora una volta nella storia di questa società e nel futsal italiano. Sono pronto a lottare per togliermi grandissime soddisfazioni”.

DE SIMONE – Dopo la conferma di De Matos, arriva un secondo rinnovo di spessore, ed è quello di Mattia De Simone, il portiere che ha trascinato nella massima serie, a suon di parate, la squadra giallorossa.
Restare a Cisternino è una soddisfazione immensa, giocarmi la serie A sarà magnifico – ha detto De Simone al momento della firma sul nuovo contratto triennale -. Sapere di essere un punto da cui partire è assolutamente rinfrancante, questo contratto è uno stimolo a fare ulteriormente meglio, perché capisco che i miei sforzi sono stati ripagati e capiti”.
Brindisino, classe ’90, De Simone è stato per rendimento uno dei migliori in entrambe le stagioni in A2, giocando più dell’80% di gare da titolare e inneggiato spesso e volentieri come MVP dai tifosi: “Quando è scoccata la scintilla con la tifoseria? Al primo anno, durante un allenamento ho sentito urlare il mio nome dai tifosi, a mo di incitamento, dopo le prime due partite non indimenticabili. Di lì in poi mi sono imposto di dare più del massimo e così è stato e credo si sia notato”.

PINA – La terza grande conferma è di Gabriel Pina. Il laterale classe ’93 prolunga il proprio contratto con la Block Stem Cisternino, allungando – così come De Simone – per altri tre anni questo matrimonio che finora è stato rosa e fiori. “La felicità è tanta. Cisternino mi ha accolto veramente bene, nonostante non parlassi italiano e fossi alla prima esperienza fuori casa – ha detto il maghetto giallorosso, che disputerà la terza stagione con la squadra cistranese-. Il mio obiettivo è sempre stato giocare in un campionato top, come la serie A, ma farlo con il Cisternino avrà un sapore speciale”.

Viso angelico, da bravo ragazzo, non appena vede un pallone a basso rimbalzo, il brasiliano con origini portoghesi, sembra trasformarsi in un diavoletto pronto a mettere in apprensione le difese avversarie, con la sua rapidità mista ad imprevidibilità, vista e considerata la facilità con cui il ventiquattrenne calcia sia con il destro che con il sinistro. “Sono assolutamente a disposizione di mister Basile, non vedo l’ora di iniziare la nuova stagione, che sono certo sarà assolutamente positiva per tutti noi. Saremo una mina vagante, pronti a vendere cara la pelle in ogni match”.

Commenti

Sport361, lo sport a 360 gradi + 1. E' un canale di Lifestyleblog.it

Privacy Policy

Privacy Policy

Facebook

To Top