Futsal

Futsal Cisternino, riconfermato anche Bruno

Se non fosse diventato calciatore, avrebbe fatto senza ombra di dubbio il direttore, perché con il suo carisma e il suo essere leader è colui che riesce – con calma olimpica – a gestire un gruppo e trascinarlo sempre nella giusta direzione. Alexandre Da Silva Bruno è stato probabilmente il miglior giocatore della scorsa stagione, in quanto a tenuta difensiva, e la società non può che confermare ad occhi chiusi e con la netta convinzione un giocatore che in quanto ad intelligenza tattica finora non ha avuto eguali.
Un triennale che fa dormire sonni tranquilli ai tifosi giallorossi, sempre più innamorati della pacatezza con cui Bruno riesce a trascinare i suoi verso il successo: “Cisternino è una piazza magnifica, tra le migliori che ho incontrato nella mia carriera – ha detto il difensore centrale giallorosso -. C’è unità di intenti tra tutte le parti, dalla dirigenza, che ha ambizioni di crescita, a noi giocatori, che abbiamo dimostrato volontà, fame ed attaccamento alla maglia, ai tifosi, che con la giusta energia ci hanno spinto verso un traguardo storico, la serie A, che giocheremo al massimo delle nostre possibilità”.

Nato laterale, Bruno è uno dei giocatori più duttili mai visto nel panorama nazionale, vista l’abilità con cui è diventato leader difensivo e la facilità con cui riesce a mettere in seria difficoltà le difese avversaria ampliando il proprio raggio d’azione: “Il mio obiettivo è quello di dare il massimo per questi colori, ringrazio Dio per la meravigliosa stagione passata e per quella futura, per come Cisternino ci ha accolto e per come la mia famiglia si è integrata nella popolazione cistranese. Ho il dovere di dare più del 100% per la Block Stem”.

Un presente che dice Block Stem ed un futuro che sicuramente sarà nel futsal, visto che con le sue doti tattiche potrebbe tranquillamente guidare una squadra e diventare uno dei migliori mister, così come ha fatto lo scorso anno con l’U21 trascinandola alle F8: “Penso al presente, mi piacerebbe davvero scrivere altre spettacolari pagine qui a Cisternino. La Nazionale? Per tutti è un sogno, così come lo è ovviamente per me. In passato ho avuto la possibilità di indossare la maglia azzurra e poter lavorare con lo staff della nazionale, preparatissimo e davvero eccezionale. Darò il massimo con la Block Stem e magari riuscirò a togliermi qualche altra grandissima soddisfazione nella mia carriera”.

Testa solo alla prima squadra quest’anno. Un geometra con i piedi e con il cervello, Bruno è il tassello difensivo ideale nello scacchiere di mister Basile.

Commenti

Sport361, lo sport a 360 gradi + 1. E' un canale di Lifestyleblog.it

Privacy Policy

Privacy Policy

Facebook

To Top